6 Consigli su come migliorare il Posizionamento SEO

Google, oggi, utilizza oltre 200 fattori che determinano l’ordine dei risultati organici (non a pagamento) dei siti web nei risultati di ricerca.

Dalla qualità dei contenuti, alla ottimizzazione OnPage fino ai backlink, in questa guida troverai 6 consigli SEO per migliorare il posizionamento del tuo sito web:

Ottimizzazione On Page

L'ottimizzazione On Page riguarda i principali elementi strutturali che Google analizza per comprendere il contenuto e valutare la qualità di ogni pagina web, ossia: Tag Title, Intestazioni H1 e Meta Tag Description.

Contenuti di Qualità

Avrai già sentito parlare di "contenuti di qualità", ma di cosa si tratta? Ortografia, grammatica, leggibilità, formattazione e lunghezza dei paragrafi, sono tutti fattori fondamentali che determinano la qualità dei tuoi contenuti.

Velocità del Sito

Altro fattore importante che determina il Posizionamento di un sito è sicuramente la velocità di caricamento delle pagine web. Occore, quindi, ottimizzare le immagini, utilizzare un sistema di cache e minimizzare css e javascript.

Link Interni

Un link interno collega una pagina di un sito web ad un'altra pagina presente nello stesso sito. Per far sì che i motori di ricerca possano facilmente trovare tutte le sottopagine, queste dovrebbero essere collegate tra di loro.

Link in Entrata

Il nostro sito ottiene un backlink quando un sito esterno decide di linkarci in una propria pagina specifica. È ovvio che per farlo deve avere delle buone motivazioni, una di queste è sicuramente creare contenuti di qualità.

Link in Uscita

L’inserimento di buoni link in uscita sarà invece utile ad avvicinarci a fonti autorevoli, aiutando la nostra pagina a migliorare il suo posizionamento. E' buona norma verificare periodicamente l'esistenza dei link in uscita utilizzati.

seo-1018442_640 6 Consigli su come migliorare il Posizionamento SEO

Cos’è l’ottimizzazione On Page?

L’ottimizzazione on page è quel tipo di ottimizzazione SEO che viene fatta alla struttura di un sito web. Grazie all’ottimizzazione on page è possibile rendere i contenuti del proprio sito web ben visibili sui risultati di ricerca di Google e di tutti gli altri motori di ricerca.

Ma come è possibile ottimizzare una pagina web de ottenere più visibilità?

1) Ricerca Parole Chiave

La prima cosa da fare quando devi scrivere un articolo, è la ricerca approfondita della Parola Chiave che vuoi utilizzare per essere trovato nei risultati di ricerca. Per fare ciò, puoi utilizzare uno strumento online gratuito (Uber Suggest) che ti consente di trovare suggerimenti per le parole chiave. E’ buona norma utilizzare le parole chiave in modo naturale e non eccessivamente ripetitivo, questo perchè Google riesce a percepire l’eccessivo utilizzo di una keyword e potrebbe penalizzare il tuo articolo.

2) Contenuti di Qualità

Una volta individuata e scelta la parola chiave, scrivi un contenuto interessante ed originale per il tuo pubblico. Per ottenere un’ottimizzazione on page efficace del tuo articolo, cerca di scrivere in modo naturale, semplice e diretto cercando di offrire ai tuoi lettori qualcosa di nuovo ed interessante.

Inoltre, dividi il testo in paragrafi, ripeti la parola chiave in modo naturale senza esagerare e posizionala in varie parti del testo. Dove possibile, utilizza gli elenchi puntati, essi sono di facile lettura sia per i motori di ricerca, sia per gli utenti che stanno leggendo il tuo articolo. Un altro consiglio è quello di utilizzare dei link in uscita verso siti esterni che trattano il tuo stesso argomento per acquisire maggiore autorevolezza.

4) Titoli e Sottotitoli

Uno dei fattori fondamentali dell’ottimizzazione on page di un sito web è proprio la struttura dei titoli e sottotitoli. Nel codice HTML sono identificati con i tag: h1 h2 h3 h4 h5 h6. Essi vengono utilizzati per rafforzare l’argomento trattato nel tuo articolo e comunicarlo ai motori di ricerca.

Il tag H1 deve essere inserito solo una volta all’interno del tuo articolo e deve contenere la parola chiave principale. E’ buona norma, per ottenere un posizionamento SEO efficace, far coincidere il Tag H1 con il Tag Title, descritto in seguito.

3) Title e Meta Description

Fa parte dell’ottimizzazione on page la corretta struttura del Tag Title e della Meta Description. Essi sono i testi che compariranno nell’anteprima dei risultati di ricerca. Il Tag Title deve contenere massimo 60 caratteri, mentre la meta description deve contenere circa 160 caratteri.

Entrambi devono contenere la parola chiave dell’articolo e devono essere strutturati in modo tale da descrivere in anteprima il contenuto dell’articolo ed attirare l’attenzione dell’utente per invogliarlo a cliccare sul tuo sito web piuttosto che un altro.

5) Ottimizzazione Immagini

Google non ama articoli composti da solo testo. Aggiungi delle belle immagini che possano catturare l’attenzione del lettore e che possano fornire informazioni utili ai motori di ricerca. Nomina quindi il file che caricherai sul tuo sito con la parola chiave separata da un trattino ad esempio (come-preparare-la-pasta-al-ragù.jpg) e aggiungi tale parola chgiave all’interno del Tag “alt” dell’immagine. Il tag alt (testo alternativo) è un tag utile, per indicizzare l’immagine sui motori di ricerca.

Hai bisogno di una Consulenza SEO? Vorresti ottimizzare il tuo sito web?